Il fluoro è un minerale naturale presente in molti alimenti e acqua. Ogni giorno lo smalto dei nostri denti è sottoposto all’azione di due processi – la demineralizzazione e la remineralizzazione. I minerali vengono rimossi (demineralizzazione) dallo smalto quando gli acidi – formati dai batteri della placca e dallo zucchero in bocca – attaccano lo smalto. 

Sommario:

  1. In quali forme è disponibile?
  2. Quando è più importante l’assunzione?
  3. Ci sono dei rischi associati all’uso del fluoruro?
  4. Bevo acqua in bottiglia, sono più a rischio di carie?

Minerali come fluoro, calcio e fosfato vengono ridepositati (remineralizzati) nello smalto dal cibo e dall’acqua consumati. Troppa demineralizzazione senza una sufficiente remineralizzazione per riparare lo smalto porta alla carie.

Aiuta a prevenire la carie rendendo il dente più resistente all’acido della placca e dello zucchero. Può anche invertire l’effetto della carie molto precoce. Nei bambini di età inferiore ai 6 anni, è incorporato nello sviluppo dei denti permanenti, il che rende difficile la demineralizzazione dei denti da parte degli acidi. Accelera anche la remineralizzazione e interrompe la produzione di acido nei denti già scoppiati sia nei bambini che negli adulti.

In quali forme è disponibile il fluoro?

Come accennato, è presente nel cibo e nell’acqua. Può anche essere applicato direttamente sui denti attraverso dentifrici e collutori al fluoro. Sono disponibili in commercio collutori a bassa concentrazione;; concentrazioni più forti richiedono una prescrizione.

Dentifricio con fluoruro

 

Un dentista nello studio può anche applicarlo sui denti sotto forma di gel, schiuma o vernice. Questi trattamenti contengono livelli di fluoruro molto più elevati rispetto alla quantità che si trova nei dentifrici e nei collutori.

La vernice viene applicata con un pennellino sulla superficie dentale, la schiuma viene applicata all’interno di un vassoio morbido posizionato sui denti da uno a quattro minuti, i gel possono essere applicati direttamente sui denti o attraverso un vassoio.

Gli integratori al fluoruro sono disponibili anche sotto forma di liquidi e compresse e devono essere prescritti dal dentista, dal pediatra o dal medico di famiglia.

Quando è più importante l’assunzione di fluoro?

È molto importante che neonati e bambini di età compresa tra 6 mesi e 16 anni lo siano esposti. Questo è il lasso di tempo durante il quale si sviluppano i denti decidui e permanenti. Tuttavia, anche gli adulti ne traggono vantaggio.

Una nuova ricerca mostra che per applicazione topica – da dentifricio, collutorio e trattamento speciale – è importante tanto nella lotta alla carie quanto nel rafforzamento dei denti in via di sviluppo. 

La bocca secca si può alleviare bevendo molta aqua

 

Inoltre, le persone con determinate condizioni possono essere maggiormente a rischio di carie e quindi trarrebbero beneficio da un trattamento aggiuntivo con fluoro. Ciò include le persone che hanno:

  • Problema della secchezza delle fauci: chiamato anche xerostomia, secchezza delle fauci causata da malattie come la sindrome di Sjögren, alcuni farmaci (come medicinali per l’allergia, antistaminici, ansiolitici e medicinali per la pressione alta) e radioterapia della testa e del collo fanno un persona più incline alla carie. La mancanza di saliva rende difficile lavare le particelle di cibo e neutralizzare gli acidi.
  • Malattie gengivali: la parodontite, chiamata anche piorrea, può esporre la maggior parte dei denti e delle radici dei denti ai batteri, aumentando il rischio di carie. La gengivite è una fase iniziale della malattia gengivale.
  • Storia di carie frequenti: se hai una carie ogni anno o ogni due anni, potresti beneficiare di fluoro extra.
  • Corone e/o ponti dentali o apparecchi ortodontici: questi restauri e trattamenti odontoiatrici possono esporre i denti al rischio di carie nel punto in cui la corona incontra la struttura naturale del dente o intorno agli apparecchi ortodontici.

Chiedi al tuo dentista se assumere fluoro extra può essere utile per te.

Ci sono dei rischi associati all’uso del fluoruro?

È sicuro ed efficace a dosi più basse e se usato come indicato, ma può essere pericoloso a dosi elevate (i livelli di dose „tossici“ variano a seconda del peso dell’individuo). Per questo motivo, è importante che i genitori controllino attentamente l’uso di prodotti contenenti fluoro nei loro figli e tengano i prodotti fuori dalla portata dei bambini, in particolare dai bambini di età inferiore ai 6 anni.

Inoltre, l’eccesso può causare difetti nello smalto dei denti che vanno da macchie o striature bianche appena percettibili a un colore marrone esteticamente sgradevole. Questi difetti sono noti come fluorosi e si verificano quando si formano i denti, di solito nei bambini di età inferiore ai 6 anni.

La fluorosi, quando si manifesta, è solitamente associata al fluoro naturale, come quello che si trova nell’acqua di pozzo. Se si utilizza acqua di pozzo e non si è sicuri del contenuto di minerali (soprattutto fluoruro), è necessario testare un campione d’acqua. Sebbene le macchie di fluorosi non possano essere rimosse con la normale igiene, il tuo dentista può schiarire o rimuovere queste macchie con abrasivi o agenti sbiancanti professionali.

Tieni presente, pero’, che è molto difficile raggiungere livelli pericolosi a causa dei bassi livelli di fluoruro nei prodotti acquistati. Tuttavia, se sei preoccupato o hai domande sulla quantità che tu o tuo figlio state assumendo, parla con il dentista, il pediatra o il medico di famiglia.

Alcuni suggerimenti utili includono:

  • Tenere i prodotti a base di fluoro lontano dalla portata dei bambini.
  • Evitare i dentifrici aromatizzati in quanto stimolano la deglutizione del dentifricio.
  • Usare solo dentifricio in quantità minima delle dimensioni di un pisello 

Bevo acqua in bottiglia, sono più a rischio di carie?

Non ci sono studi scientifici che suggeriscano che le persone che bevono acqua in bottiglia siano maggiormente a rischio di carie. Tuttavia, le persone che non bevono l’acqua del rubinetto potrebbero perdere i benefici dell’acqua fluorurata che riduce la probabilità di carie.

Acqua fluorurata

 

Vale a dire, la maggior parte dell’acqua in bottiglia non contiene il livello ottimale, che è compreso tra 0,7 e 1,2 mg/l (quantità media nell’acqua della rete idrica pubblica). Per scoprire se la tua acqua in bottiglia lo contiene, controlla l’etichetta sulla bottiglia o contatta il produttore.

Un sistema di purificazione dell’acqua influisce sul livello di fluoro nell’acqua potabile?

Se utilizzi un sistema di purificazione dell’acqua domestico, la quantità che otterrai nell’acqua fluorurata del rubinetto dipende dal tipo del sistema. I sistemi di distillazione a vapore rimuovono il 100% del contenuto di fluoruro. I sistemi ad osmosi inversa rimuovono tra il 65% e il 95%.

D’altra parte, gli addolcitori d’acqua e i filtri carbone/carbonio generalmente non lo rimuovono. Con un’eccezione: alcuni filtri a carbone attivo contengono alluminio attivato che può rimuovere oltre l’80% di fluoruro. Se utilizzi un sistema di purificazione dell’acqua domestico, testa l’acqua almeno una volta all’anno per determinare il livello di fluoruro che la tua famiglia ottiene nell’acqua filtrata.

Inoltre, verifica con il produttore del prodotto che hai acquistato o leggi le informazioni fornite con il sistema di purificazione dell’acqua per determinare gli effetti del prodotto sull’acqua fluorurata del rubinetto.

Lascia un commento