L’alito cattivo capita a tutti noi. Ha anche un nome scientifico: alitosi. Si verifica quando i batteri si moltiplicano sulla lingua, sui denti e nella cavità orale. Quando i batteri nella nostra bocca scompongono le proteine ​​del nostro cibo, creano una sorta di odore di zolfo.

Ma per alcune persone, è più di un semplice fastidio periodico che si verifica al mattino o dopo un pasto che include l’aglio. Può essere una fonte costante di disagi. In rari casi, può persino segnalare la condizione di salute dietro il sintomo.

Sommario:

  1. Alito cattivo
  2. Quali sono le cause dell’alitosi?
  3. Miti e rimedi per l’alito cattivo
  4. Sintomi e diagnosi
  5. Come eliminarlo?
  6. Cosa si può fare per prevenirlo?

Alito cattivo

Avere l’alito cattivo è come avere la carta igienica attaccata alla scarpa: di solito è innocuo, ma così imbarazzante che nessuno te lo dirà. La buona notizia è che di solito è temporaneo. La cattiva notizia è che spesso è causato da una cattiva e irregolare igiene orale, oltre che da numerose altre abitudini e cibi vari.

 

Kako ukloniti smrad iz usta - Rimedi alito cattivo

 

Quali sono le cause dell’alitosi?

Ecco le cause principali dell’alito cattivo:

1. Ti sei appena svegliato

Sì, l’alito mattutino è abbastanza comune. Ecco perché succede: mentre dormi tranquillo, i batteri nella tua bocca non sono tutti calmi. Approfittano del fatto che la produzione della tua saliva rallenta notevolmente durante il sonno e poiché aiuta a “pulire” la tua bocca, il tuo alito potrebbe avere un cattivo odore fino a quando non ti lavi i denti la mattina successiva. Il respiro mattutino è del tutto normale ed è spesso chiamato “alitosi mattutina”.

2. Respiri con la bocca

Se respiri con la bocca, la saliva può evaporare, il che può seccare la bocca e ridurre la capacità naturale di eliminare le particelle di cibo. Alcune persone respirano con la bocca mentre dormono, ma molte persone spesso lo fanno anche durante l’esercizio. Questo, ovviamente, non è un motivo per smettere di allenarsi. Assicurati solo di rimanere idratato durante e dopo l’allenamento.

3. Hai mangiato del cibo di un odore intenso

Aglio e cipolla sono due alimenti noti che causano l’alito cattivo. Inoltre, varie spezie, cavoli, cavoletti di Bruxelles, cavolfiori e ravanelli possono essere responsabili dello stesso. E sebbene l’odore pungente di quel cibo possa scomparire dopo un’ora o due, può ancora ricomparire, sotto forma di un improvviso eruttazione d’aglio.

Il cattivo odore può occasionalmente provenire dal tratto digestivo, non solo dalla bocca. Quando digerisci il cibo, le sostanze chimiche vengono infine assorbite nel flusso sanguigno ed entrano nei polmoni, da dove in seguito le espellerai respirando.

Hrana može uzrokovati smrad iz usta - Alitosi cause

 

4. Non hai mangiato tutto il giorno

Saltare i pasti è un modo sicuro per ottenere un cattivo odore dalla bocca. Questo perché quando non mangiamo, non produciamo abbastanza saliva. Perché questo è importante? Perché la saliva non solo pulisce le particelle di cibo, ma scompone anche il cibo per facilitarne la deglutizione.

5. Sei un fumatore

L’alitosi è in cima alla lista delle condizioni di salute che possono essere causate dalle sigarette. Non sorprende che il fumo non solo aumenti la quantità di composti che producono odori nella bocca e nei polmoni di una persona, ma questa abitudine può anche seccare la bocca, portando a una ridotta produzione di saliva.

6. Stai prendendo un farmaco che ti provoca la secchezza della bocca

Alcuni farmaci come alcuni antistaminici, diuretici, antipsicotici e miorilassanti possono causare effetti collaterali che includono secchezza delle fauci. Questo accade perché possono ridurre la quantità di saliva prodotta dalla bocca e di conseguenza aumentare gli effetti negativi dei batteri.

Dal momento che non c’è nulla che tu possa fare riguardo al tuo regime farmacologico prescritto, prova a pulire la lingua con uno spazzolino da denti o un raschietto. La tua lingua contiene la maggior parte dei batteri che causano l’alito cattivo e grattarli via dalla superficie può fermarlo, almeno temporaneamente.

7. Hai una flebo post-nasale

Il muco nel naso aiuta a filtrare dall’ambiente tutte le particelle estranee che respiri, il che è desiderabile e utile. Ma cosa succede quando quel muco inizia ad accumularsi nella parte posteriore della gola perché hai gravi allergie ai pollini o un terribile raffreddore? Queste particelle finiscono per finire in bocca, depositandosi sulla superficie della lingua e causando il cattivo odore.

8. Stai seguendo una dieta a basso contenuto di carboidrati

È noto che le persone che riducono l’assunzione di carboidrati riferiscono un aumento dei livelli di alitosi.

9. Hai la carie (o due)

Probabilmente il tuo dentista ti ha già avvertito che la placca accumulata può “mordere” i denti, causando la carie. E mentre una scarsa igiene orale contribuisce certamente all’alito cattivo, questi “buchi” possono anche innescare indirettamente l’alitosi. Il cibo può rimanere bloccato nelle cavità e poiché le cavità possono essere difficili da pulire, i resti del tuo ultimo pasto possono rimanere lì più a lungo del solito, il che può quindi portare a più cattivo odore.

Alitosi - alito cattivo cause

 

10. Hai una qualche forma di restauro dentale

Non stiamo parlando solo di apparecchi ortodontici, ma anche di lavori di restauro dentale come dentiere e ponti fissi che devono anche essere adeguatamente mantenuti. È importante pulirli ogni giorno, perché sono i principali magneti per le particelle di cibo, che possono incastrarsi nel materiale di cui sono fatti.

11. Hai bruciore di stomaco

Nella stragrande maggioranza dei casi, l’alito cattivo è causato da batteri nella bocca di una persona, ma i medici sospettano anche che una minoranza di persone abbia l’alitosi causata da un disturbo digestivo come la malattia da reflusso gastroesofageo (MRGE), in cui il contenuto dello stomaco di una persona ritorna all’esofago.

Miti e rimedi per l’alito cattivo

Ci sono molti miti quando si tratta di rimedi per l’alito cattivo. Ecco tre cose che potresti aver sentito che non sono vere:

  • Il collutorio rimuove l’alitosi: il collutorio la rimuove solo temporaneamente. Se usi il collutorio, cerca un antisettico (uccide i batteri che la causano) e un collutorio che funziona per ridurre la placca. Quando si decide quali prodotti dentali acquistare, è sempre una buona idea chiedere consiglio al proprio dentista.
  • Finché ti lavi i denti, non dovresti avere l’alitosi: è vero che la maggior parte delle persone si lava i denti solo per 30-45 secondi, il che semplicemente non è sufficiente. Per pulire a sufficienza tutte le superfici dei denti, dovresti spazzolarli per almeno 2 minuti almeno due volte al giorno. Non dimenticare di lavarti anche la lingua: i batteri amano accumularsi lì. È altrettanto importante usare il filo interdentale perché lo spazzolino non rimuove la placca dannosa e le particelle di cibo che rimangono incastrate tra i denti e le gengive.
  • Se inspiri nella mano, saprai se hai l’alito cattivo: Sbagliato! Quando respiri, non usi la gola allo stesso modo di quando parli. Quando parli, tendi a espellere gli odori dalla parte posteriore della bocca (dove si verifica l’alitosi), cosa che la respirazione proprio non fa. Inoltre, poiché ci abituiamo ai nostri stessi odori, è difficile per una persona riconoscere se c’è davvero un alito cattivo.

Se sei preoccupato per l’alitosi, assicurati di prenderti cura dei tuoi denti e della tua bocca. Alcune gomme da masticare e caramelle alla menta senza zucchero possono anche mascherare temporaneamente gli odori.

Sintomi e diagnosi

Un modo per determinare se hai l’alitosi è chiedere a qualcuno di cui ti fidi di essere onesto e dirti se hai davvero un problema del genere. Puoi anche chiedere al tuo dentista la prossima volta che vai a fare un controllo. Un metodo più privato per determinare se hai l’alito cattivo è leccarti i polsi, aspettare che la saliva si asciughi e poi annusare l’area. Raschiare la parte posteriore della lingua con un cucchiaio e poi annusare il cucchiaio è un altro metodo di autotest.

Halitoza je uzrokovana bakterijama u ustima - Alitosi è causata da batteri

 

Dovresti visitare un dentista se hai i seguenti segni o sintomi:

  • Alitosi che non va via dopo averlo trattato per alcune settimane
  • Gengiva dolorante, gonfia o sanguinante
  • Mal di denti o denti permanenti che sono allentati
  • Problemi con la tua dentiera

Il dentista sarà in grado di dire se hai l’alitosi e potrebbe valutarne l’intensità dopo aver sentito il respiro dalla bocca e dal naso. Può anche valutare l’intensità dell’odore dal raschiamento della lingua o dal filo interdentale. Alcuni dentisti dispongono di rilevatori in grado di identificare sostanze chimiche specifiche responsabili dell’alitosi.

Poiché i problemi alla bocca sono le cause più comuni dell’alitosi, il dentista controllerà i denti, la lingua e le gengive e può anche eseguire i raggi X. Se il dentista non riesce a trovare la causa in bocca, ti suggerirà di visitare il medico.

Per cercare altre possibili cause, il medico ti chiederà altri possibili sintomi ed eseguirà un esame fisico. Possono anche eseguire esami del sangue ed esaminare l’interno del naso, della gola, dell’esofago e dello stomaco.

Come eliminare l’alito cattivo?

Sia che ti svegli con l’alito cattivo o che si senta più volte al giorno, l’alitosi di solito può essere trattata rapidamente e facilmente mantenendo una buona salute orale. Ecco cinque cose che puoi fare per prevenirla:

  • Lavarti i denti spesso e correttamente: lo spazzolino rimuove fisicamente alcuni dei batteri che la causano. Lavarti i denti (delicatamente) almeno due volte al giorno o dopo i pasti, per almeno 2 minuti, con uno spazzolino a setole morbide e un dentifricio al fluoro.
  • Utilizzare filo interdentale e/o scovolini almeno una volta al giorno per pulire lo spazio tra i denti.
  • Raschietto per la lingua: usa il raschietto per la lingua una volta al giorno per pulire la lingua
  • Cambia lo spazzolino ogni 3 o 4 mesi.
  • Evitare il tabacco: il fumo può creare odori sgradevoli difficili da eliminare
  • Rimanere idratati: poiché la secchezza delle fauci può causare l’alitosi, è importante bere abbastanza acqua.
  • Usare collutorio: i collutori analcolici possono aiutare a rimuovere i batteri e neutralizzare gli odori che causano l’alitosi senza causare secchezza delle fauci.
  • Rivolgerti regolarmente al tuo dentista: circa l’80-90% delle cause dell’alito cattivo sono dovute alla bocca. Forse il tuo paradenti non è ben pulito, i tuoi denti non sono a posto o la tua dentiera non si adatta. In ciascuno di questi casi, un dentista può aiutarti a risolvere il tuo problema. Esegui regolarmente controlli preventivi, almeno una volta all’anno.
  • Malattie gengivali: il dentista può curare la malattia gengivale. Oppure puoi rivolgerti a un parodontologo. La pulizia professionale dei denti aiuta a rimuovere i batteri accumulati, il tartaro e la placca. Questo allevierà l’infiammazione sul bordo gengivale.
  • Accumulo di placca: il dentista o il parodontologo potrebbero consigliarti di utilizzare un collutorio antimicrobico. Ti potrebbe anche essere consigliato di pulire delicatamente la lingua ogni volta che ti lavi i denti. Ciò contribuirà a rimuovere i batteri che causano l’odore sgradevole.
  • Mantieni la dentiera pulita e rimuovila dalla bocca la sera prima di andare a letto
  • Utilizzare un collutorio o un dentifricio antibatterico. Considera un collutorio analcolico se la secchezza delle fauci è un problema.
  • Evitare bevande e cibi zuccherati e altri cibi che causano l’odore sgradevole
  • Ridurre l’assunzione di alcol.
Kako se riješiti zadaha - Igene orale come rimedio per alito cattivo

 

Cosa si può fare per prevenire l’alito cattivo?

Può essere prevenuto o ridotto se:

  • Ti lavi la lingua, l’interno delle guance e la parte superiore della bocca. La maggior parte dei batteri che lo causano vive sulla lingua. Quindi spazzolare o raschiare la lingua può fare una grande differenza nel respiro.
  • Mantieni il flusso di saliva mangiando cibi sani che ti fanno masticare. Hai bisogno di molta saliva per mangiare carote e mele. Puoi anche masticare gomme da masticare senza zucchero o succhiare caramelle senza zucchero. Se non hai ancora abbastanza saliva per mantenere la bocca umida, il tuo dentista potrebbe suggerirti la saliva artificiale.

Il filo interdentale come rimedio per l’alitosi

Hai bisogno di un altro motivo per usare il filo interdentale almeno una volta al giorno? Il filo interdentale quotidiano aiuta a ridurre l’odore sgradevole perché rimuove efficacemente le particelle di cibo e i batteri che contribuiscono ad esso. Questo rende la pulizia del filo uno dei modi più semplici per prevenire ed eliminare l’alitosi.

L’alito cattivo è più comune di quanto molti pensino. Puoi scherzare sull’alitosi, che sia tua o di qualcun altro, ma è un importante problema di salute orale. Può essere più di uno spiacevole problema sociale: può essere un segno di un problema di salute o di una seria malattia.

Abbiamo soluzioni appropriate per tuoi problemi dentali.

Prima visita gratuita include consultazioni con dentista, ortopantomografia (2D RTG), piano cure con preventivo garantito*.

Abbiamo soluzioni appropriate per tuoi problemi dentali.

Prima visita gratuita include consultazioni con dentista, ortopantomografia (2D RTG), piano cure con preventivo garantito*.

Lascia un commento